Via Troll: bella arrampicata alle Placche degli Stagnoni

Home > Arrampicata > Arrampicata Appennino Tosco-Emiliano > Via Troll: bella arrampicata alle Placche degli Stagnoni
Logicità della linea

6.5

Ingaggio della salita

6

Bellezza dell'ambiente

7.5

Qualità della roccia

6.5

Eleganza dell'arrampicata

6

Breve via di aderenza da abbinare a un’altra alle Stagnoni

Le Placche degli Stagnoni sono una bella struttura rocciosa in Alta Val Parma nell’Appennino Settentrionale. Un’insieme di placche compatte di discreta lunghezza che si innalzano dal bosco di faggi. La roccia è la classica arenaria macigno dell’Appennino, buona. Le prime vie sono state aperte dal basso negli anni ottanta, recentemente alcune sono state ripulite e riattrezzate, altre sono state aperte. La via Troll sale nella parte più occidentale del settore. Via costituita da quattro tiri su roccia ottima e prevalentemente su placche. L’arrampicata è piacevole, con tratti non banali. Attrezzatura ottima, inutili protezione veloci.

Prima salita: R. Donelli, anni 80

PLACCHE DEGLI STAGNONI – VIA TROLL

Stagnoni-Via-Troll
Stagnoni-Via-Troll
INFO TECNICHE
Itinerario
Via Troll
Gruppo Montuoso
Cima/ZonaSettoreRenne
Tempo
1.50 h (1 h la via)
Sviluppo
100 m
Avvicinamento
30 minuti (180 m D-)
Discesa
A piedi in salita, 15 minuti (100 m D+)
Difficoltà D-5bChiodaturaS1
RocciaArenaria – MacignoTipologia arrampicata
EsposizioneFrequentazioneBassa
Attrezzatura consigliata
Normale da arrampicata
12 rinvii
Periodo consigliato
Salita in data
12/09/2012
Ripetizioni
Cordata REDclimber

INDICAZIONI STRADALI

Raggiunto il paese di Bosco nell’alta Val Parma si seguono le indicazioni per Lagdei e il Lago Santo. Si procede per alcuni chilometri e si raggiunge località “Cancelli” dove si volta a sinistra su strada sterrata. Dopo circa cinque chilometri si parcheggia in località Lagoni (rifugio).

AVVICINAMENTO

Dal Rifugio Lagoni si attraversa il ponte dell’emissario del lago e subito dopo si prende l’evidente traccia a destra. Si scende tra i faggi fino ad individuare l’indicazione Stagnoni. Da qui si seguono i bolli rossi: a un bivio tenere la destra in discesa (a sinistra si va alle calate, scritte su albero). Si scende un ripido canalone e si costeggia il torrente raggiungendo in breve la base della placconata; raggiunto un albero con la scritta “RENNE” si sale raggiungendo subito l’attacco (scritta alla base).

SALITA

1° tiro: a sinistra per placca, primo passo abbastanza ostico; poi dritto per pendenze inferiori, poi di nuovo a sinistra con un altro tratto di placca liscia; poi strapiombino e ancora placca tecnica fino alla sosta (30 m, 6a).

2° tiro: dritto sopra la sosta, poi traverso delicato a destra fino a uno strapiombino; dritti su roccia più lavorata, poi di nuovo sul liscio con passo di fiducia fino a un secondo strapiombino, con movimento molto bello per arrivare alla sosta (30 m, 6a).

3° tiro: spostarsi in obliquo a sinistra sfruttando le buone vasche formate dall’arenaria macigno; traversare poi più decisamente doppiando uno spigolino (cordino marcio in clessidra), dunque salire dritti con una bella sequenza su lame rovesce – un po’ bagnate e non tutte solide, attenzione! Passaggio lungo tra il penultimo e l’ultimo spit. Bel tiro (30 m, 6a).

4° tiro: dritto sopra la sosta – passaggio sporco, è possibile aiutarsi con una pianta; sempre verticalmente su placche disturbate dal muschio, superare uno strapiombino e con un ultimo passo molto delicato su placca sempre più muschiosa si raggiunge il bosco. Sosta su faggio (25 m 6a).

DISCESA

Proseguire ripidamente nel bosco fino a incrociare la traccia con i segni rossi che porta alle calate. Da qui in breve alla strada. Si può anche scendere in corda doppia ma non è consigliabile per il percorso un po’ obliquo della via e le molte piante.

osservazioni

Via bella, anche se quasi sempre su placche che offrono un’arrampicata piacevole, non sempre di aderenza con qualche movimento più tecnico. Valido ripiego quando sul crinale c’è vento o nuvoloso, da evitare nei dopo periodi piovosi.

NEI DINTORNI: BERE, MANGIARE, DORMIRE

Rifugio Lagoni al momento (2024) ancora chiuso; oppure rifugio Lagdei. Se si rientra verso Parma, consigliamo la trattoria da Berto a Mossale e da Vigion a Ghiare di Corniglio.
INFO UTILI
BibliografiaArrampica Parma (Idea Montagna)
Previsioni MeteoMeteoparma
Placche degli Stagnoni - Via Troll
2° tiro
Placche degli Stagnoni - Via Troll
3° tiro

Condividi la relazione con il tuo compagno di cordata.

ALTRE SALITE IN ZONA

Scritto da

altre salite simili

commenti

    Nome

    Email

    Oggetto

    Messaggio

    REDclimber.it è un angolo digitale dove raccontiamo le nostre salite con relazioni, immagini e storie di montagna dalle cime di casa, l’Appennino Settentrionale, ai giganti delle Alpi.

    ULTIME SALITE

    ©2024 REDclimber. Designed by Mountain Communication SRL P. IVA 02938160344
    Are you sure want to unlock this post?
    Unlock left : 0
    Are you sure want to cancel subscription?