Pilastro della Cascata – Via Salto nel Passato: arrampicata sulla Parmetta

Home > Arrampicata > Arrampicata Appennino Tosco-Emiliano > Pilastro della Cascata – Via Salto nel Passato: arrampicata sulla Parmetta

commenti

commenti

Logicità della linea

7

Ingaggio della salita

6

Bellezza dell'ambiente

8

Qualità della roccia

6.5

Eleganza dell'arrampicata

6.5

Facile e in bel contesto ambientale

Via interessante che sale un pilastro a fianco delle cascate della Parmetta in alta Val Parma in Appennino. Arrampicata piacevole, prevalentemente in placca ma è l’ambiente circostante quello che regala le principali emozioni. Via ottimamente attrezzata a fix, inutili protezioni veloci. Le difficoltà sono contenute con due brevi tratti in placche più impegnativi (IV+).

Prima salita: Roberto Donelli in data imprecisata. Riattrezzata da A. Rampini il 31 agosto 2002

PILASTRO DELLA CASCATA (1250 m) – VIA SALTO NEL PASSATO

Esposizione
Avvicinamento
20 minuti (200 m D-)
Discesa
20 minuti (130 m D+)
Tempo totale
1.40 h (1 h la via)
Dislivello
200 m D+ ( 70 m la via)
Sviluppo
140 m
Attrezzatura consigliata
Normale da arrampicata, 10 rinvii
Salita il
28 Settembre 2013
Itinerario
Via Salto nel passato
Tipologia itinerario
Quota di partenza e arrivo
1350
Tipologia arrampicata
Difficoltà globale
AD-
Spesso III, tiro di IV+
Difficoltà tecnica
IV+
Chiodatura
S2
Ottima a spit sui tiri e alle soste
Frequentazione
Periodo consigliato

Entra nella cordata REDclimber

INDICAZIONI STRADALI

Raggiunto il paese di Bosco nell’alta Val Parma si seguono le indicazioni per Lagdei e il Lago Santo. Si procede per alcuni chilometri e si raggiunge località “Cancelli” dove si volta a sinistra su strada sterrata. Dopo circa cinque chilometri si parcheggia in località Lagoni (rifugio). Fino al 2023 si poteva parcheggiare più vicino al sentiero, negli spiazzi prima del ponte sulla Parmetta; ora ci sono dei divieti e bisogna lasciare l’auto negli spiazzi predisposti con il cartello “P” (cioè prima del rifugio Lagoni).

AVVICINAMENTO

Tornare indietro lungo la strada percorsa in auto fino al ponte sul torrente Parma di Badignana (10 minuti). Oltrepassato il ponte si imbocca subito una traccia segnata a bolli un po’ sbiaditi che scende a destra nel bosco a fianco del torrente. Scendendo le tracce si fanno più evidenti. Ci si allontana dal torrente e si inizia a scendere più ripidamente, quindi si prende un ripido canalone quando tra gli alberi si vedono delle placconate rocciose sulla destra. Si scende il ripido canalone e si arriva nel greto del torrente. Al centro un grosso pilastrone, a destra delle placche e a sinistra le cascate. La via attacca tra le rocce a sinistra del torrente (si vede uno spit su una placca scura). 10 minuti dalla strada

SALITA

1° tiro: si sale verso una placca scura (1 spit evidente) a sinistra del torrentello tra i massi o a destra con un passo più delicato o a sinistra lungo un “crinaletto” fino a raggiungere la base della placca. Si sale la placca (III) e si traversa decisamente a destra con facile arrampicata (I). Si attraversa il corso d’acqua su un masso con bel passo per giungere sulla riva opposta. Quindi si sosta alla base della placca su 1 spit. Attenzione le corde finiscono nell’acqua (30 m – 3 spit).

2° tiro: si sale la placca (IV) o eventualmente si segue la base della placca a sinistra fino a prendere una bella rampa che taglia obliquamente verso destra la paretina (III). Al termine della parete si sosta comodamente sul muro di destra: 2 spit, cordino e maglia rapida (25 m – 4 spit).

3° tiro: si prende la placca direttamente con bell’aderenza (IV+) fino a un terrazzino. Ancora per placche si raggiunge la sosta su due spit e cordino (30 m – 7/8 spit).

4° tiro: dalla sosta si supera la pianta sulla sinistra, quindi si prende una serie di placche e diedrini a fianco della bella cascata (II e III). In “cima” si traversa a sinistra e si raggiunge facilmente la sosta su due spit e cordone (60 m – 6/7 spit).

DISCESA

Si sale nel bosco fino a riprendere la traccia che si percorre in salita fino alla strada.

osservazioni

Bella e facile via, consigliata anche come prima esperienza su più tiri. Da evitare dopo periodi piovosi.

NEI DINTORNI: BERE, MANGIARE, DORMIRE

Rifugio Lagoni al momento (2024) ancora chiuso; oppure rifugio Lagdei. Se si rientra verso Parma, consigliamo la trattoria da Berto a Mossale e da Vigion a Ghiare di Corniglio.

INFO UTILI, METEO, BIBLIOGRAFIA

Previsioni meteo
Punti d'appoggio
Pilastro-della-Cascata-Salto-nel-Passato
Pilastro-della-Cascata-Salto-nel-Passato

Condividi la relazione con il tuo compagno di cordata.

Condividi la relazione con
il tuo compagno di cordata.

ALTRE SALITE IN ZONA

Scritto da

altre salite simili

commenti

    Nome

    Email

    Oggetto

    Messaggio

    REDclimber.it è un angolo digitale dove raccontiamo le nostre salite con relazioni, immagini e storie di montagna dalle cime di casa, l’Appennino Settentrionale, ai giganti delle Alpi.

    ULTIME SALITE

    ©2024 REDclimber. Designed by Mountain Communication SRL P. IVA 02938160344

    Diventa un friend!

    entra nella cordata REDclimber

    Ti piacciono i contenuti di REDclimber, supporta il progetto.

    Grazie al vostro sostegno REDclimber potrà crescere e migliorare. 

    REDfriend #0.5

    FREE
    • Newsletter
    • Relazioni pDF
    • Tracce GPX

    REDfriend #1

    29
    90
    • Newsletter
    • Relazioni PDF
    • Tracce GPX
    • Maglietta Tecnica REDclimber
    • 15% sconto sul REDshop

    REDfriend #2

    49
    90
    • Newsletter
    • Relazioni PDF
    • Tracce GPX
    • Maglietta Tecnica REDclimber
    • 15% sconto sul REDshop
    • Spedizione Gratuita REDshop