Via Capanna Ceragioli + Via Innominata: la combinazione più facile del Procinto

Home > Arrampicata > Arrampicata Alpi Apuane > Via Capanna Ceragioli + Via Innominata: la combinazione più facile del Procinto
Logicità della linea

9

Ingaggio della salita

7

Bellezza dell'ambiente

8.5

Qualità della roccia

7.5

Eleganza dell'arrampicata

7.5

Ottimo approccio al Procinto

Il Procinto, nelle Apuane Meridionali, è una montagna dalle forme curiose e inconfondibili: la vetta è coperta da un bosco (detto il “Giardino”) circondato da ogni lato da pareti, a metà delle quali corre una cengia alberata; sotto la “Cintura” corre un ulteriore zoccolo ripido meno regolare, mente a nord della montagna svetta un gruppo di “procinti” in miniatura, la Cresta dei Bimbi. Sul lato più debole di questa fortezza, rivolto a sud est, sale una storica via ferrata (tra le prime attrezzate in Italia), con una lunga fila di gradini intagliati nella roccia.

Per decenni le pareti del Procinto sono state un laboratorio dell’arrampicata in Toscana: vie alpinistiche classiche lungo le fessure e le logiche sequenze di buchi, vie in artificiale, vie di arrampicata sportiva… nel passato recente questo panettone è stato un po’ dimenticato a favore di destinazioni più comode; ma negli ultimi anni un grande lavoro di pulizia e ri-attrezzatura sia delle falesie sia delle vie lunghe, ha fatto tornare molti arrampicatori e alpinisti da queste parti, soprattutto in estate.

La combinazione tra la classica via Capanna – Ceragioli (prima via di arrampicata del Procinto) e l’uscita della via Innominata, è la salita più abbordabile sulla parete nord di questa montagna. La roccia è quasi sempre buona e la chiodatura ottima; nonostante le difficoltà non raggiungano il sesto grado, l’esposizione nella parte alta si lascia percepire, specialmente sotto agli strapiombi finali aggirati col “passo del gatto” ! La via è abbastanza breve e può essere abbinata ad un’altra vicina scendendo in doppia o dalla via ferrata.

Prima salita: Francesco Capanna, Sergio e Vinicio Ceragioli, 14 ottobre 1933

Monte Procinto (1177 m) - Via Capanna Ceragioli + Innominata

Procinto - Capanna Ceragioli e Innominata
In rosso il tracciato indicativo della via
INFO TECNICHE
Itinerario
Via Capanna Ceragioli con uscita per via Innominata
Gruppo Montuoso
Cima/ZonaSettoreParete nord
Tempo
4.45 h (2 h la via)
Sviluppo
110 m
Avvicinamento
1.15 h, 350 m D+
Discesa
10 min dall'uscita alla vetta + 1.20 h per ferrata e sentiero
Difficoltà DV+
Spesso V
ChiodaturaRS2
Fittoni sui primi 2 tiri, spit sul 3°, chiodi sul 4°
RocciaCalcareTipologia arrampicata
EsposizioneFrequentazioneMedia
Attrezzatura consigliata
Normale da arrampicata
12 rinvii
Periodo consigliato
Salita in data
28/04/2024
Ripetizioni
Cordata REDclimber

INDICAZIONI STRADALI

Usciti dal casello dell’A12 Versilia, si seguono le indicazioni per Massa, dunque per Serravezza/Alpi Apuane. Si risale la valle fino a Ponte Stazzemese, dove si svolta a destra tenendo per Stazzema. All’ultimo tornante prima del paese, si stacca a destra una strada (indicazioni rifugio Forte dei Marmi) che si segue fino a una cappelletta dove occorre pagare il parcheggio alla macchinetta e lasciare esposto il tagliandino (4 euro giornalieri nel 2024). Si può parcheggiare qui e salire col sentiero 5 a destra verso il rifugio Forte dei Marmi, oppure (più breve) proseguire ancora su ampio sterrato pianeggiante per circa 2 km fino a una curva con uno spiazzo con alcuni posti auto sulla sinistra. Se si arriva a una sbarra si è andati oltre.

AVVICINAMENTO

Appena prima del parcheggio c’è un sentiero che sale ripidamente nel bosco di castagni e raggiunge in 10 minuti il B&B Case Giorgini: qui si può arrivare anche seguendo la sterrata dopo la sbarra con percorso leggermente più lungo. Seguire le indicazioni per il rifugio Forte dei Marmi compiendo un traverso nel bosco. Prima del rifugio ignorare un primo bivio a sinistra (indicazione Falesia Zoccolo) e prendere quello poco dopo, presso una fonte (indicazione per Ferrata). Risalire il Sentiero Aristide Bruni che passa ai piedi della grandiosa parete sud del Monte Nona, ignorando il sentiero che prosegue a destra verso il Matanna. Superato un ponticello di legno si è alla base del Monte Procinto, e si imbocca a destra il sentiero che compie il giro della cengia alberata sotto le pareti (piccola sorgente). La via Capanna attacca alla base dell’evidentissimo spigolo che separa la parete est dalla nord, ben visibili i fittoni resinati (1,15/1,30 h).

SALITA

1° tiro: salire lo zoccolo erboso e dunque lo spigolo seguendo una logica sequenza di diedri appena a destra del filo (roccia a tratti da controllare, IV). Superare un breve camino strapiombante (V) e sostare sul successivo terrazzino (35 m, 11 fittoni).

2° tiro: a sinistra per fessure e brevi diedrini, sempre restando nei pressi dello spigolo. Un diedrino tendente a sinistra conduce a un ampio terrazzo su cui si sosta (25 m, 8 fittoni, IV+/V).

3° tiro: la via Capanna-Ceragioli originale uscirebbe a sinistra per rampe erbose ripide (sporca e non riattrezzata); se si vuole proseguire sulla via Innominata, si traversa su una rampa in leggera salita a destra (III, pianta) fino a una sosta sotto un diedro tendente a sinistra. Risalirlo con bella arrampicata superando uno strapiombino (V+), dunque più facilmente verso sinistra fino a uno spigolino sul quale si sosta sotto la verticale di uno strapiombo (30 m, 8 spit e 1 sosta intermedia, V, pp. V+).

4° tiro: salire la fessura di destra (spit e chiodi, V) fino a raggiungere il filo dello spigolo. Traversare a destra sotto lo strapiombo con bella esposizione (cordone, V), dunque proseguire sulla placca inclinata (III)  sempre a destra fino alla sosta sul bordo della parete, da cui parte una corda fissa che conduce nel bosco (20 m, V, 2 spit, 4 chiodi, 1 cordone su masso incastrato).

DISCESA

Dall’uscita della via salire per tracce nel bosco fino alla cresta sommitale, dove si incrocia il sentiero di uscita della ferrata, che è anche l’unica via di discesa possibile a piedi (5 minuti dall’uscita della via). La vetta si raggiunge in pochi minuti salendo a sinistra, mentre scendendo dritti si incontrano i primi facili tratti attrezzati in un canalone. Seguendo il cavo ci si affaccia poco dopo sulla parete sud/est, che si scende con l’aiuto del cavo e di suggestivi gradini intagliati nella roccia; due scale a pioli riconducono infine al sentiero della Cintura, che seguito a sinistra riporta in breve al ponticello e al Sentiero Aristide Bruni. Da qui per la traccia di andata si rientra al parcheggio (1,40 h circa dall’uscita della via).

E’ possibile in alternativa calarsi in doppia lungo la via Effetti Collaterali Vertigini (a cui appartiene l’ultima sosta dopo il Passo del Gatto).

osservazioni

L’uscita descritta è quella originale della via Innominata, detta “Passo del Gatto”; ci sono almeno altre 2 possibilità: la fessura di sinistra è la variante Ratti (6a+, spit); dopo la prima parte della fessura di destra si può traversare a destra qualche metro in parete e uscire dritti per placca a clessidre (Variante Piotti, V+). Gli spit che tirano dritto sullo strapiombo sono di Grand Soleil (7a?).

Saliti in una giornata fresca ma dopo piogge recenti, abbiamo rinunciato alla salita del Diedro delle Sorprese siccome era troppo bagnato. Lo stesso giorno, Frasso e Gabriele hanno ripetuto la Cresta dei Bimbi, mentre gli amici Alessandro e Giovanni hanno salito la Dolfi Melucci.

NEI DINTORNI: BERE, MANGIARE, DORMIRE

Il rifugio Forte dei Marmi è punto d’appoggio ideale; se si parcheggia sullo sterrato ci si può anche fermare al B&B Case Giorgini, in bella posizione panoramica, con grandi tavoli esterni in cui avrete la compagnia di tanti gatti.
INFO UTILI
BibliografiaApuane a spit e chiodi
Previsioni MeteoMeteoApuaneMeteo Lamma Toscana
Procinto - Capanna Ceragioli e Innominata
Vista sulla Pania dalla strada di avvicinamento sotto Case Giorgini
Procinto - Capanna Ceragioli e Innominata
3° tiro
Procinto - Capanna Ceragioli e Innominata
4° tiro, il "passo del gatto"
Procinto - Capanna Ceragioli e Innominata
Discesa sul sentiero Aristide Bruni sotto il Nona

Condividi la relazione con il tuo compagno di cordata.

ALTRE SALITE IN ZONA

Scritto da

altre salite simili

commenti

    Nome

    Email

    Oggetto

    Messaggio

    REDclimber.it è un angolo digitale dove raccontiamo le nostre salite con relazioni, immagini e storie di montagna dalle cime di casa, l’Appennino Settentrionale, ai giganti delle Alpi.

    ULTIME SALITE

    ©2024 REDclimber. Designed by Mountain Communication SRL P. IVA 02938160344
    Are you sure want to unlock this post?
    Unlock left : 0
    Are you sure want to cancel subscription?