Home > Books

ALPI DI GHIACCIO. Vie classiche con picche e ramponi

by REDclimber
0 minuti di lettura

Il ghiaccio ha sempre attratto gli alpinisti. I grandi scivoli, i profondi canaloni, le seraccate e le esili goulottes catturano lo sguardo con le loro forme eleganti e sembrano suggerire percorsi, linee di salita perfette tracciate dalla natura stessa.

Questa guida insostituibile illustra, con relazioni dettagliate, fotografie e tracce, 105 vie di ghiaccio dal Monviso al Grossglockner, passando per Delfinato, Gran Paradiso, Monte Bianco, Gran Combin, Monte Rosa, Mischabel, Alpi Bernesi, Gruppo del Bernina, Alpi Orobie, Ortles-Cevedale, Adamello-Presanella, Zillertal, Dolomiti e Alti Tauri.

Una scelta completa per un alpinismo emozionante.

Le vie presentate comprendono le più belle salite classiche su Monviso, Les Bans, Mont Pelvoux, Barre des Écrins, Grande Ciamarella, Grande Casse, Becca di Monciair, Ciarforon, Gran Paradiso, Roccia Viva, Domes de Miage, Monte Bianco, Tour Ronde, Mont Blanc du Tacul, Aiguille du Midi, Grandes Jorasses, Aiguille Verte, Les Droites, Aiguille d’Argentière, Combin de Valsorey, Breithorn Occidentale, Lyskamm Orientale, Lenzspitze, Allalinhorn, Fletschhorn, Mönch, Monte Disgrazia, Piz Roseg, Piz Bernina, Pizzo di Coca, Monte Cristallo, Ortles, Gran Zebrù, Punta San Matteo, Cima Presanella, Cima Brenta, Cima Tosa, Palla Bianca, Wildspitze, Marmolada, Grossglockner e molte altre cime.

Published:
Publisher: Idea Montagna
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="15px"]

 

L'AUTORE - MARCO ROMELLI

Di origini lombarde, pratica l'alpinismo da un ventennio, concentrandosi principalmente sul massiccio del Monte Bianco, su cui ha pubblicato la guida "Monte Bianco Classico & Plaisir" in due edizioni successive. Illustratore di testi tecnici e relazioni, la sua passione per la montagna non si esaurisce con l'arrampicata, a cui affianca il disegno e la fotografia nella ricerca costante di un'esperienza estetica completa. E' anche autore del Grande libro dei 4000, la guida alpinistica a tutti i 4000 delle Alpi.

 

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 34 € <-

LE PERLE DEL BRENTA. Vie Classiche e Moderne

by REDclimber
0 minuti di lettura
Le-perle-del-Brenta
Parte di Guide series:
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 25,00
ISBN: 978-88-99340-66-7
Size: 19,00 x 13,50 cm
Pages: 387

150 anni fa con la traversata della Bocca di Brenta inizia l'esplorazione di questi maestoso Gruppo. In tutti questi anni numerosi alpinisti hanno percorso un'infinità di sentieri e scoperto tante linee di scalata su queste pareti.

La ricerca dell'avventura e il desiderio d'esplorazione hanno richiamato fior fiore di alpinisti che su queste pareti verticali hanno lasciato la loro firma. Questa guida è nata dalla richiesta di molti scalatori che sognano di arrampicare sulle pareti del Brenta seguendo gli itinerari classici ma soprattutto desiderano conoscere le salite più recenti. Il Gruppo del Brenta è molto esteso e per questo offre tante opportunità; per chi desidera praticare l'arrampicata sportiva in un imponente quadro naturale; per chi vuole gustare il piacere che offrono le salite alpinistiche, dalle piccole alle grandi pareti.

Gli itinerari che ho scelto sono classici e sportivi e si sviluppano sull'intera catena centrale del Brenta su pareti con strapiombi e placche compatte di roccia straordinariamente solida.

Credo che le pareti con le loro salite debbano rimanere un grande terreno di avventura ma nello stesso tempo si devono porre le basi per trovare ancoraggi sicuri per la progressione rendendo le salite classiche intatte come nel passato e le salite sportive protette da buoni chiodi.

Molte volte davanti a noi si nascondono le avventure più grandi e le emozioni più forti. Ho avuto la fortuna di viaggiare e visitare le lontane catene Himalayane e il Karakorum per confrontarmi con i giganti della Terra o attraversare sperdute valli in Cina dove esistevano ancora altissime cime inviolate. Mi sono chiesto, dove avrei potuto vivere ancora più intensamente la montagna e la risposta era di fronte a me: il Gruppo di Brenta, casa mia.

Mi auguro che questa guida sia un valido aiuto per tutti coloro che amano l'arrampicata in un ambiente suggestivo con panorami indimenticabili.

Introduzione. Franco Nicolini

  • Brenta Sud
  • Brenta Ovest
  • Brenta Centrale
  • Brenta Sud-Est
  • Brenta Settentrionale

 

Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="15px"]

L'AUTORE - FRANCO NICOLINI

Guida alpina e maestro d'Alpinismo, è oggi il gestore del rifugio Pedrotti. Autore di vie nuove, prime ascensioni invernali e concatenamenti, è uno dei più profondi conoscitori del gruppo del Brenta . Su queste cime infatti conduce da anni la sua attività di guida alpina che unita alla sua grande passione, lo ha spinto su tutte le cime e le pareti di queste valli. Un alpinista polivalente, che a cinquant'anni suonati non vuole smettere di sognare e di mettersi alla prova.

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 22,10 € <-

 

 

ALTRI LIBRI ALPINE STUDIO

 

 

ADAMELLO Ovest. Le vie del Cielo

by REDclimber
0 minuti di lettura
Adamello-Ovest-Le-vie-del-cielo
Parte di Guide series:
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 25,00
ISBN: 978-88-99340-66-7
Size: 19,00 x 13,50 cm
Pages: 387

A metà del 2015, dopo circa tre anni di ''gestazione'', vedeva la luce la prima edizione di questa guida. Un lavoro che trovava impegnati gli autori su più fronti: dall'apertura di nuovi itinerari, alla ripetizione di quelli esistenti in ottica di ripresentazione e riscoperta alla raccolta, talvolta difficile e parziale, di informazioni vecchie e nuove. Il tutto per raccontare quanto accaduto nel movimento alpinistico locale in quasi un trentennio dalla pubblicazione delle ''bibbie'' della zona, i due preziosissimi volumi della collana C.A.I.-T.C.I curati da due tra i massimi rappresentanti di sempre dell'alpinismo retico, Pericle Sacchi e Severangelo Battaini. L'obiettivo apertamente dichiarato era quello di sollevare il velo di mistero che ammantava le enormi potenzialità arrampicatorie del massiccio, pur nella consapevolezza che per ragioni meramente strutturali, il confronto con vicini e celeberrimi gruppi montuosi non sarebbe potuto sussistere.

Al contempo si era convinti che anche in Adamello, pur nascosti, si celassero veri e propri ''gioielli'' che attendevano solo di poter essere portati o riportati alla luce. Dopo ulteriori tre anni di esplorazioni questo convincimento è rimasto intatto, ed anzi si è ulteriormente rafforzato. Diversi itinerari aperti in quest'ultimo stralcio della seconda decade del nuovo millennio sono, per qualità della roccia e interesse ambientale, dei sigilli di ceralacca a questo convincimento. Al contempo, oltre a proporre nuovi itinerari, si è voluto con questa seconda edizione eliminate molte sbavature ed imperfezioni che avevano inevitabilmente caratterizzato la prima. Un affinamento a cui si è accompagnata la totale rivisitazione della grafica e degli schizzi, per rendere il tutto più immediato possibile e al contempo fornire informazioni più complete.

Un'importante decisione è stata la doverosa divisione del massiccio nelle due grandi aree in cui diventa più facilmente articolabile in funzione dell'accesso, la parte Ovest, con l'accesso dalla Valle Camonica e la parte Est con accesso dalla Val Rendena e Valli Giudicarie. Una scelta inevitabile vista ormai la numerosità degli itinerari trattati che averebbero costretto alla pubblicazione di un ''mattone'' da oltre 800 pagine.

Detto questo, le linee guida che hanno caratterizzato l'originario lavoro rimangono intatte. Gli itinerari selezionati, nonostante una generale aura moderna riflettono inevitabilmente il credo arrampicatorio degli apritori di molti degli itinerari proposti, spaziano comunque dalla via a due passi dal rifugio e ottimamente attrezzata a fix al viaggio psichedelico su una grande parete dove il bivacco è praticamente obbligatorio.

Quindi, una gamma di proposte in grado di soddisfare sia coloro che si approcciano all'arrampicata su granito sia coloro che, già in possesso di un solido bagaglio di esperienze, intendono ingaggiarsi in grandi itinerari d'ambiente.

Un ribadito invito a scoprire o approfondire la conoscenza di una realtà unica, magnifica nell'immensità delle sue valli, fastosa negli arcani panorami sul grande altipiano; un invito ad avvertirne il profumo d'infinito, vera essenza di questi luoghi, dopo averne percorso le grandi placconate di roccia perfetta, le lichenose e aeree creste, le complesse e guardinghe pareti, gli imponenti e scuri pilastri sospesi su valli  cui l'attribuzione dell'aggettivo selvaggio non è uno spot ''bio'' ma una realtà tangibile.

L'augurio è quello di disporre di un valido strumento di accesso al mondo arrampicatorio dell'Adamello; strumento che per sua natura non può considerarsi né definitivo né esaustivo, e che come tale dovrà necessariamente passare per un'integrazione delle informazioni recuperabili in loco e nel web dove per sua natura la conoscenza è in continua evoluzione ed aggiornamento.

Un concreto invito ad avvicinarsi a un lembo delle alte terre che attende solo di essere riscoperto da visitatori disposti ad accettarne gli inevitabili compromessi. Ma i lunghi avvicinamenti e il freddo microclima, inevitabilmente determinato dal vicino e pulsante cuore ghiacciato, saranno il frizzante corollario di vere avventure verticali.

Introduzione. Paolo Amadio e Giovanni Tomasoni

 

VIE CLASSICHE E MODERNE

  • Blumone
  • Tredenus
  • Val Adamè
  • Val Salarno
  • Val Miller
  • Baitone
  • Gallinera
  • Adamello
  • Vernocolo
Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="15px"]

GLI AUTORI

Amadio Paolo, bresciano di Bagnolo Mella e Tomasoni Gianni, bergamasco di Castione della Presolana; da 15 anni, nelle sempre troppo brevi estati, hanno fatto dell'Adamello il loro terreno privilegiato di Avventura, ricerca e riscoperta; desiderosi di lasciare una piccola ma forse significativa testimonianza della propria passione. Certi che in futuro, a qualche ora di cammino, in un vallone adamellico sperduto, per chi vorrà accettare l'impegno e l'ingaggio fisico ed emozionale, vi sarà sempre una traccia da immaginare, una linea da seguire, una vetta da raggiungere, per perdere lo sguardo ed i pensieri in un orizzonte fatto di pilastri, creste, verdi valloni, distese immacolate e colonne di nubi su uno sfondo cobalto; alla ricerca di un'ideale via del cielo.

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 27,20 € <-

 

ALTRI LIBRI ALPINE STUDIO

 

 

ALPI OCCIDENTALI. Volume 1

by REDclimber
0 minuti di lettura
Book Cover: ALPI OCCIDENTALI. Volume 1
Parte di Il grande alpinismo sui monti d'Italia series:
  • ALPI OCCIDENTALI. Volume 1
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 25,00
ISBN: 978-88-99340-66-7
Size: 19,00 x 13,50 cm
Pages: 387

''Questa guida propone una selezione di vie di scalata tra Alpi Liguri, Marittime e Cozie Meridionali ...tutto qui? Questo è ciò di cui si parla nel libro?

Che odore ha l'avventura? Ne rievoco non quanti, appartenenti a innumerevoli ambienti in giro per il Pianeta. É difficile definire uno specifico, eppure, senza alcuna incertezza o esitazione, ricordo con precisione il profumo della storica Guida dei Monti d'Italia. Penso alla prima volta che me la trovai in mano; ero poco più di un ''bocia'' e il mio amico Diego mi mostrò un libricino grigio, che lui definì la ''Bibbia delle vette''. Quel giorno scoprii un'intera biblioteca fatte di pagine e sogni, un mondo rappresentato dagli esploratori per gli alpinisti, una via per una dimensione quasi onirica, quella che sentivo raccontare intorno al fuoco dagli zii, quasi appartenente a un mondo segreto e antico, forse perduto.

Quanto avrei voluto essere anche io uno di quegli avventurieri che vivevano esistenze emozionanti, in armonia con le montagne e lo spirito, scrivendo quei libri magici.

Sono passate alcune decadi da quel momento e non so quante centinaia di chilometri sono corsi via sotto i miei scarponi: ciò che ho guadagnato da allora è una risposta. Di cosa parla questa guida? Racconta di molti odori, non solo quello di nuove pagine antiche, ma soprattutto del silenzio delle vallate e del canto del vento, dei maestosi stambecchi e dei rapidi camosci, dei pini che sfidano sua maestà il cielo e delle pareti inaccessibili. Questo tomo racconta dei sogni degli uomini in grado di seguire sentieri invisibili per tutti, tranne che per loro, di materializzare fantasie, non creando ciò che non esiste, ma mostrando a tutti ciò che gli altri non vedono pur guardando.

Grazie alla condivisione di un lavoro tout court, insieme al mio amico Cesare Marchesi, abbiamo provato a dipingere la parte per il tutto. Consigliando forse l'uno per mille delle linee esistenti in queste vallate, ne abbiamo tratteggiato il temperamento. Le montagne dell'ovest rappresentino da sole forse un quinto dell'arco alpino; nonostante possano vantare una storia che parte dai grandi pionieri e arriva al mondo contemporaneo, sono spesse rimaste terra silente e decisamente meno frequentata rispetto a gruppi più famosi al nord-ovest e all'est italiano. Forse il loro profumo rappresenta proprio questo: un mondo ancora selvaggio e in parte sconosciuto, un ambiente accogliente, ameno e al contempo feroce e severo, quel luogo primordiale che almeno una volta tutti sognavamo da bambini.''

Premessa. Christian Roccati

Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="15px"]

GLI AUTORI

Christian Roccati, classe 1979, di padre valdostano e madre ligure, laureato in Storia, è uno scrittore ed esploratore. Accademico e Testimonial alpinistico del GISM, ex membro della Commissione Centrale Pubblicazioni del CAI, è autore di oltre 30 libri, 500 articoli, 400 fotografie edite; ha al suo attivo 3 premi letterari nazionali, 350 conferenze tra cui il TEDx. Atleta agonista con 8 podi ai campionati italiani e numerosi record, istruttore nazionale di scalata indoor e outdoor UISP, guida Kailas, gira il mondo tra viaggi estremi e spedizioni.

Cesare Marchesi, classe 1965, nato a Savona ma sempre vissuto ad Altare, è studioso di musica degli anni '70 e di filosofia degli anni '80; è compositore i campo nazionale e internazionale con svariati premi in concorsi al suo attivo. Arrampicatore dal 1978 e alpinista dall'anno successivo, ha al suo attivo oltre 1200 ascensioni in montagna su roccia, misto e ghiaccio dal Verdon al Monte Bianco, in tutto l'arco alpino da occidente a oriente. Istruttore di alpinismo del CAI dal 1992, tra i fondatori della scuola di Alpinismo e Arrampicata libera Gianni Calcagno di Finale Ligure in cui tuttora insegna.

 

-> ACQUISTA LA GUIDA 21,23 € <-

ALTRI LIBRI ALPINE STUDIO

 

 

APUANE. 80 itinerari classici e d’avventura

by REDclimber
0 minuti di lettura
Book Cover: APUANE. 80 itinerari classici e d'avventura
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 20,00
ISBN: 9788871490519
Size: 15,00 x 21,00 cm
Pages: 328

Questo libro nasce sulle solide fondamenta della guida escursionistica Apuane di Claudio Bocchi pubblicata nel 2008. Il numero degli itinerari è stato ampliato da 55 a 80 (94 se si tiene conto delle varianti proposte e degli accessi ai rifugi) e le cime raggiunte dai percorsi sono 63, comprese le 35 toccate nella precedente edizione. Il libro è tuttavia qualche cosa di diverso da un’estensione del precedente; infatti, gli itinerari già descritti, riproposti quasi tutti e con gli aggiornamenti resisi necessari nel frattempo, sono stati arricchiti con qualche altro percorso di sapore e prestigio ancora tradizionale e ‘classico’, ma ne sono stati aggiunti molti altri di natura un po’ diversa. Fanno parte di questi ultimi: vie di salita a cime più basse e meno rinomate di quelle normalmente visitate dai percorsi abituali, perciò meno note all’escursionista apuano, ma altrettanto interessanti; itinerari di archeologia marmifera e pastorale, che ripercorrono vie di lizza e sentieri di cavatori o di pastori abbandonati da molto tempo, scelti non solo per la loro valenza escursionistica, ma anche e soprattutto per quella storico-culturale e persino affettiva, che lega intimamente questo genere di percorsi al vissuto e all’antropologia di questi monti, e qui descritti prima che scenda il buio.

Published:
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="20px"]

CLAUDIO BOCCHI

Claudio Bocchi alla nonna materna, nativa della Lunigiana, ha ereditato la passione per quella terra e le sue montagne; dal padre e dal fratello di lei, cavatori negli agri marmiferi carrarini, il rispetto per il lavoro antico nelle cave. Oltre alla guida APUANE (2008) ha pubblicato il racconto Cava Alta (Il Grande Vetro, 2010) e il romanzo Il cencio nero (Pendragon, 2014). È associato alla sottosezione 'Cani Sciolti' del CAI di Reggio Emilia.

 

ENZO MAESTRIPIERI

Enzo Maestripieri, è pistoiese di nascita e pratese di adozione, in ogni caso alieno da campanilismi toscani. In montagna: oltre a molte letture a tavolino, quasi duemila gite sul terreno dal Monte Bianco in giù fino al Tontorone, tutte a loro modo belle e interessanti, e senza alcuna velleità di 'sfida' o lotta coll'Alpe (che vince sempre e con chiunque). Socio CAI di Prato. Nel 2013 ha curato per Società Editrice Apuana la riedizione di Cime delle Alpi Apuane di E. Bertini e I. Triglia (1876).

 

DRAWN

by REDclimber
0 minuti di lettura

The art of ascent

Book Cover: DRAWN
Editions:Copertina Rigida (English) - Prima Edizione: $ 24,95 USD
ISBN: 978-1-59485-958-8
Size: 259,00 x 208,00 cm
Pages: 176

Jeremy Collins iniziò un viaggio di quattro anni, viaggiando nelle quattro direzioni cardinali: nord, sud, est, ovest, per creare arte, scalare nuove vie e "vivere fuori dalla sua mappa". Tuttavia Collins non è un solitario lupo scalatore. Vive a Kansas City, con sua moglie e due figli. Mentre arrampica, spesso si chiede: "Perché sono qui su questa montagna invece che con loro?" La sua risposta viene gradualmente rivelata in Drawn, un'intima esplorazione visiva di come riconciliare famiglia, carriera e passione personale. Collins racconta le ambiziose prime ascensioni negli Stati Uniti, in Cina, in Venezuela e in Canada con partner di arrampicata tra cui James Q Martin, Mark Jenkins, Pat Goodman, Jeff Achey e Mikey Schaefer. Allo stesso tempo, questo padre contemplativo condivide i suoi sogni e desideri, e trova sempre un modo per tornare alla sua famiglia. L'arte di Collins è un misto ricco e strutturato di matita, carboncino, acquerello, carta strappata e fotografie. Drawn contiene pagine con schizzi e testo scritto a mano dei quaderni che ha tenuto su queste salite.

 

Il progetto Drawn è diventato anche film

Published:
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="20px"]

L'AUTORE - JEREMY COLLINS

Jeremy Collins è un illustratore, narratore, regista, scalatore ed esploratore. Le sue illustrazioni sono spesso presenti in Rock and Ice, Alpinist Magazine, in numerosi libri e su una varietà di prodotti per la montagna. È anche un abile scalatore e ha aperto più di 300 nuove vie negli Stati Uniti.

 

 

LA CRESTA INFINITA. La Mazeno Ridge del Nanga Parbat

by REDclimber
0 minuti di lettura
Book Cover: LA CRESTA INFINITA. La Mazeno Ridge del Nanga Parbat
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 19,00
ISBN: 978-88-99340-37-7
Size: 15,00 x 23,00 cm
Pages: 184

Nell’estate del 2012 sei alpinisti provenienti da diverse nazioni tentarono la prima salita alla vetta del Nanga Parbat (la nona montagna più alta del mondo) lungo la Mazeno Ridge, che con il suo sviluppo di oltre 10 chilometri è la più lunga cresta dei quattordici Ottomila. Dieci spedizioni precedenti l’avevano tentata e avevano fallito.

Undici giorni dopo la partenza e arrivati a quota 7200 metri, quattro di loro si ritirarono. Mancavano ancora tre chilometri di percorso e 1300 metri di dislivello, ma due alpinisti britannici, Sandy Allan e Rick Allen, entrambi più che cinquantenni, determinati ad arrivare in vetta, proseguirono da soli. A corto di cibo e di acqua, ben presto esauriti e in preda ad allucinazioni per la prolungata permanenza sopra gli 8000 metri e per la mancanza di ossigeno, arrivarono in vetta. Impiegarono altri tre giorni, senza cibo ne acqua, per scendere al campo base lungo il versante più alto della montagna.

La Cresta Infinita è la storia di una straordinaria prova di resistenza e impegno ai limiti della sopravvivenza.

Vincitore del premio ITAS del libro di Montagna 2018.

Published:
Publisher: Alpine Studio

[spacer height="20px"]

L'AUTORE - SANDY ALLAN

Nato nel 1955 e cresciuto a Dalwhinnie in Scozia Sandy Allan ha iniziato ad arrampicare fin dalla sua adolescenza. In Himalaya ha partecipato a numerose spedizioni e ha scalato la Muztagh Tower, la Parete Ovest del Lhotse, e la via Diretta degli Scozzesi sulla parete Sud del Pumori. Guida alpina professionista ha portato clienti anche su alcune tra le montagne più alte del mondo, compreso l’Everest, il Cho Oyu e il Nanga Parbat.

[spacer height="5px"]

Per l’ascensione alla Mazeno Ridge - una delle vie più ambite e più volte tentate dell’Himalaya - a Sandy Allan e al suo compagno Rick Allen, è stato conferito il Piolet d’Or del 2013. La cresta infinita è stato uno dei tre finalisti del prestigioso Boardman Tasker Award.

 

ALPINE STUDIO - SERIE OLTRE CONFINE

 

 

IL LEGAME. La vita al limite dell’esistenza

by REDclimber
0 minuti di lettura
Book Cover: IL LEGAME. La vita al limite dell'esistenza
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 19,80
ISBN: 978-88-99340-58-2
Size: 15,00 x 23,00 cm
Pages: 320

Quarant'anni fa due giovanissimi alpinisti, l'inglese Simon McCartney e il californiano Jack Roberts, si incontrarono casualmente in un bar a Chamonix e, scoperta un'affinità di aspirazioni e di capacità, si lanciarono in una serie di scalate audaci che culminarono nella scalata della parete Nord del Mount Huntington in Alaska, che fino ad oggi non è ancora stata ripetuta.

Forti del loro successo e del loro affiatamento i due scelsero una meta ancora più difficile, la parete Sud Ovest del Denali, la montagna più alta del Nord America. Ma a circa 6000 metri d'altezza Simon venne colpito da edema celebrale. Sarebbe morto sicuramente, ma Jack fece miracoli e riuscì a salvarlo.

Dopo quell'incidente e la faticosa guarigione, Simon abbandonò completamente l'arrampicata e anche il mondo della montagna. Trent'anni dopo gli capitò di incontrare del tutto casualmente un alpinista che nominò Jack, e tutt'a un tratto Simon si accorse di avere seppellito una parte importante della propria vita, un legame profondo che però non si era mai spezzato. Nella sua mente riaffiorano i dettagli delle ascensioni compiute con Jack, soprattutto le due scalate delle grandi pareti dell'Alaska, il successo sull'Huntington e la tragedia sul Denali. Ormai non poteva più fuggire per dimenticare. È così che Simon McCartney scrisse questo libro.

Vincitore del premio "Boardman Tasker", questo libro racconta questa straordinaria storia d'amicizia tra due alpinisti, Simon McCartney e Jack Roberts, che cimentandosi nella scalata in Alaska del Mount Huntington e del Denali incontrano il successo ma soprattutto il pericolo di una tragica fine dal quale riescono a scampare solo grazie al legame profondo che li unisce.

Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="20px"]

L'AUTORE - SIMON McCARTNEY

Simon McCartney, nato a Londra nel 1955, iniziò prestissimo a frequentare la montagna. Suo padre gli insegnò ad arrampicare. Negli anni 70 compì una fitta serie di ascensioni - molte erano prime ripetizioni di scalate classiche - nella zona del Monte Bianco e dell'Oberland Bernese. L'incontro con il forte californiano Jack Roberts lo portò a compiere con lui una serie di scalate di altissima difficoltà, che terminò nel 1980 con l'incidente sulla parete Sud Ovest del Denali narrato in questo libro. Da allora Simon McCartney ha condotto una normale vita di uomo d'affari. Attualmente abita a Hong Kong.

 

ALPINE STUDIO - SERIE OLTRE CONFINE

 

 

L’ARTE DI ESSERE LIBERO. Voytek Kurtyka

by REDclimber
0 minuti di lettura
Book Cover: L'ARTE DI ESSERE LIBERO. Voytek Kurtyka
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 19,80
ISBN: 978-88-99340-62-9
Size: 15,00 x 23,00 cm
Pages: 300

Voytek Kurtyka è uno dei più grandi alpinisti di tutti i tempi. Nato nel 1947, è stato uno dei protagonisti dell’età d’oro dell’alpinismo himalayano: un periodo - gli anni 70 e 80 - che ha ridefinito lo stile di scalata sulle grandi montagne dell’Himalaya. Formato sulle mitologiche montagne dei Tatra, il suo approccio visionario verso lo stile alpino sulle grandi montagne della Terra lo ha portato a realizzare ascensioni straordinarie che occupano una posizione di primo piano nella storia dell’alpinismo. Si pensi alla salita della parete ovest del Gasherbrum IV, la “parete lucente”, considerata l’ascensione più incredibile di sempre. Come lui, i suoi compagni di cordata - Jerzy Kukuczka, Erhard Loretan, Alex MacIntyre, John Porter e Robert Schauer - erano i miti di quegli anni.

Di carattere schivo e riservato, Kurtyka ha declinato per vent’anni innumerevoli inviti ad apparizioni pubbliche e interviste, creando attorno a sé un alone di mistero che ha accresciuto il suo mito. Nel 2016 è stato insignito del Piolet d’Or alla carriera, premio che aveva rifiutato ripetutamente prima di convincersi ad accettarlo. L’arte di essere libero è il ritratto approfondito di uno degli scalatori più rispettati e ammirati del mondo dell’alpinismo mondiale.

Libro vincitore del BANFF Mountain and Film Festival e del BOARDMAN TASKER AWARD

Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

[spacer height="20px"]

L'AUTORE - BERNADETTE McDONALD

Bernadette McDonald, canadese, è stata per molti anni vicepresidente del Mountain Culture Centre di Banff e direttrice del Filmfestival Internazionale della Montagna di Banff. Ha scritto numerosi libri sull'alpinismo, quasi tutti divenuti best seller in questo settore, che comprendono le biografie di Tomaž Humar, di Elizabeth Hawley e di Charles Houston; un libro sull'alpinismo polacco e uno sull'alpinismo sloveno. I suoi libri sono stati tradotti in sette lingue e hanno vinto premi prestigiosi a livello internazionale come il premio ITAS, il Kekoo Naoroji Award, il Banff Mountain Book Festival e infine il Boardman Tasker Award; quest'ultimi due premi sono stati assegnati a L'arte di essere libero. 

 

ALPINE STUDIO - SERIE OLTRE CONFINE

 

 

ALPI CARNICHE OCCIDENTALI

by REDclimber
0 minuti di lettura
alpi-carniche-occidentali
Editions:Brossura - Prima Edizione: € 26,00
ISBN: 978-88-99340-46-9
Size: 19,00 x 13,50 cm
Pages: 340

Il lavoro di compilazione di una guida alpinistica ricorda, talvolta, le fatiche di Sisifo, che sembrano non aver fine anche quando si crede di aver raggiunto la meta. Non tanto, e non solo, per la sempre opinabile scelta degli itinerari da inserire, la cui lista rischia di risultare sempre incompleta e di non accontentare tutti, quanto piuttosto per la necessità di verificare se e come l'impostazione data ad un lavoro come questo possa effettivamente rispondere non solo ai gusti, ma soprattutto alle esigenze dei lettori. Una guida di questo tipo, pur non avendo la pretesa di esaustività delle opere monografiche, cerca di dare una visione il più possibile ampia dei gruppi trattati allo stesso tempo deve rispondere a un criterio di utilità, cioè poter accompagnare il lettore nella scoperta e quindi nella scelta degli itinerari e dei luoghi. In questo senso avere l'opportunità, a due soli anni dalla prima edizione, di rimettere mano al testo, ci ha offerto l'occasione per riflettere sul lavoro svolto anche alla luce delle impressioni dei fruitori della guida e per verificare come questa si fosse comportata "sul campo". L'altra aspettativa da parte della comunità alpinistica per una pubblicazione che sarebbe andata a colmare un silenzio ultradecennale su questi monti è stata ripagata dal successo che la guida ha avuto e che ha portato al suo esaurimento nel giro di una estate. Nel frattempo abbiamo avuto modo di raccogliere ulteriori informazioni, spunti e suggerimenti che ci hanno permesso di perfezionare ulteriormente i testi, aggiornare le relazioni anche sulla base delle nuove ripetizioni effettuate nelle estati 2016 e 2017 o di notizie più recenti, nonché rivedere alcuni dettagli di impostazione e correggere gli inevitabili errori. Si è inoltre deciso di separare in due volumi diversi il contenuto della prima edizione, sia per motivi editoriali (dato che il volume unico aveva una dimensione imponente) che per permettere, dentro limiti di pagine più agevoli, di poter sviluppare ed approfondire ulteriormente i materiali proposti. In questa nuova edizione di Alpi Carniche Occidentali, a cui il prossimo anno si aggiungerà Alpi Giulie e Carniche Orientali, il lettore potrà trovare alcune novità tra gli itinerari (sia come nuovi inserimenti che in termini di correzioni o puntualizzazioni operate in itinerari già presenti) e soprattutto una diversa impostazione data ai gruppi e vie di accesso alle cime. Le vie normali, originariamente incluse solo nella versione "di discesa", sono state ora inserite nella numerazione progressiva degli itinerari e descritte nel senso di salita. Questa scelta è stata dettata sia da ragioni di ordine pratico, in quanto semplifica la fruizione del testo laddove le normali di fatto costituiscono anche gli avvicinamenti alle vie di arrampicata, sia per ridare una "dignità" alpinistica a questi percorsi. Pur non trattandosi di vere e proprie vie, infatti, molti di questi itinerari richiedono comunque una minima preparazione alpinistica.

Published:
Publisher: Alpine Studio
Editors:
Genres:
Tags:

Dal 2012 condividiamo le relazioni delle nostre salite e la passione per l'alpinismo e l'arrampicata. Nella primavera 2024 abbiamo aggiornato il sito e creato una REDazione che si occupa del progetto.

Cerchiamo di raccontare al meglio le montagne guidati dall'amore per le cime, l'avvenutura e la scoperta. Se ti piacciono i contenuti di REDclimber, supporta il progetto iscrivendoti al nostro sito. Grazie al vostro sostegno REDclimber potrà crescere e migliorare.

REDclimber.it è un angolo digitale dove raccontiamo le nostre salite con relazioni, immagini e storie di montagna dalle cime di casa, l’Appennino Settentrionale, ai giganti delle Alpi.

ULTIME SALITE

©2024 REDclimber. Designed by Mountain Communication SRL P. IVA 02938160344

Ti piacciono i contenuti di REDclimber, supporta il progetto.

Grazie al vostro sostegno REDclimber potrà crescere e migliorare. 

entra nella cordata REDclimber

Diventa un friend !!